la formazione

La selezione degli operatori avviene sulla base dei seguenti criteri tecnici ed umani:

  • esperienze professionali pregresse di almeno 1 anno a contatto con minori in strutture di tipo socio assistenziale ed attività collegate all’inclusione  socio-lavorativa;
  • qualità valoriali;
  • solidità interiore e stabilità emotiva;
  • capacità di gestire le emozioni limitando il coinvolgimento eccessivo;
  • capacità empatica e di trasferimento affettivo
  • predisposizione alla realizzazione personale nel lavoro con minori;
  • capacità relazionali e capacità di lavorare in gruppo;

La formazione

La formazione  degli operatori si basa sulle seguenti tematiche:

Aspetti proiettivi dell’educatore:

  • processi relativi alla “identificazione”;
  • processi relativi al transfert;
  • processi relativi a dinamiche autoritaristico e sottomissive;

Valutazione dei casi individualmente ed in gruppo sulle tematiche:

la depressione;

la violenza fisica e la violenza psichica;

disturbi ossessivo – compulsivi;

la dinamica triangolare;

modalità comportamentali dell’operatore;

modalità comportamentali del minore;

La necessità di collegamenti con i servizi di base dei territori di provenienza dei minori;

Training di gruppo (T. Group)

con gli operatori;

con i ragazzi e gli operatori congiuntamente;

con i ragazzi.

Formazione continua

Sono previsti annualmente eventi di formazione continua che si svolgeranno in incontri e seminari su tematiche specifiche.

Temi di lavoro 2012

  • gli aspetti legali e giuridici  di una comunità educativa per minori;
  • la relazione educativa con minori in grave difficoltà sociale ed esistenziale;
  • i servizi educativi per minori in difficoltà;